Natura

Ritorna alla Home

Nella bellissima provincia di Agrigento, dove la storia si fonde con la letteratura, con l’arte, con il mare, con le tradizioni millenarie anche la natura reclama il suo spazio.

Diverse sono le riserve sparse per la provincia, macchie di natura incontaminata che si fanno spazio tra il caos della modernità. È qui che è ancora possibile perdersi nel silenzio ed essere disturbati da un battito di ali o dallo scorrere di un fiume.

Suggestive aree verdi, luoghi di mare e riserve naturali, tante sono le possibilità che offre il territorio. All’estremità occidentale del parco archeologico della Valle dei Templi, nei pressi dal Tempio dei Dioscuri, si inserisce il Giardino della Kolymbetra: un grande vallone naturale che gli antichi greci usavano come invaso idrico.

Nel V sec. a.c. aveva l’aspetto di un magnifico lago popolato da pesci, cigni e vegetazione lacustre. Tramontato quel periodo di grande splendore, cominciò a prosciugarsi e fu abbandonato all’oblio per secoli. Oggi è stato recuperato dal FAI che ne ha fatto una oasi verde, ripristinando le piante originarie e le antiche coltivazioni della zona per regalare al turista l’emozione di un luogo unico.

Lungo le coste, San Leone un luogo di spiaggia dorata frequentata in estate per il mare e la sera per i tanti locali.

Realmonte, un altro luogo da non perdere con la sua Scala dei Turchi, una immensa e candida scogliera a gradoni naturali che disegna sulla costa una scenografica scalinata sul mare.

A circa 25 km da Agrigento, si trova Siculiana da cui si può raggiungere la Riserva Naturale di Torre Salsa, gestita dal WWF. Questa riserva abbraccia un lungo tratto di costa incontaminata, ricca di fauna e flora, dove ancora oggi depongono le uova le caratteristiche tartarughe marine “Caretta Caretta”.

A pochi km dalla Riserva Naturale di Torre Salsa, Siculiana Marina: una località balneare fra le più belle della costa agrigentina con la spiaggia che  termina fra gli scogli ai piedi di suggestivi costoni rocciosi.

In località Aragona, si trova la Riserva Naturale delle Macalube: un’area collinare dall’aspetto molto singolare, gestita da Legambiente.